gemelli

I Gemelli sono il segno d’aria di primavera, dominato da Mercurio. L’elemento Aria si esprime in loro attraverso la mobilità delle idee, la vocazione alla comunicazione e alla parola, la socialità disinvolta e naturale.

In questo momento dell’anno, il grano flirta con il Sole, è un periodo luminoso, spensierato, in cui la natura fa mostra di sé attraverso una gran varietà di colori, forme e profumi. Con la stessa velocità con cui l’insetto, volando, succhia il nettare da un fiore per poi rivolgersi a un altro, i Gemelli si avvicinano alle cose, ne carpiscono ciò che serve loro e se ne allontanano, senza attaccamento, senza affezionarsi a un fiore piuttosto che a un altro. I Gemelli sono aperti a ciò che gira loro intorno, flirtano con le idee e con le esperienze. Non si trascinano dietro scie sentimentali perché ciò che li muove è la curiosità, il desiderio di accrescimento della loro esperienza del mondo. I mille interessi che li coinvolgono, le tante conoscenze che i Gemelli stringono nella vita sono il segno di un eclettismo che non conosce confini e che li porta a essere le brillanti personalità ricche di contraddizioni che tutti conosciamo.

I Gemelli sono acuti, sagaci, perspicaci, furbi. Colgono al volo le allusioni, captano al volo le situazioni, si sintonizzano sui canali dei diversi contesti che attraversano. Il pianeta della comunicazione Mercurio ha in Gemelli il suo domicilio diurno, mentre il domicilio notturno si trova in Vergine. In entrambi i segni, le facoltà intellettuali sono massimamente stimolate e la cerebralità, il pensiero, il ragionamento sono la modalità privilegiata per entrare in contatto con la realtà. Ma il mondo dei Gemelli non ha nulla dell’ansia perfezionistica e moralistica delle Vergine e, da parte sua, la Vergine può solo sognare la scanzonata allegria che caratterizza i Gemelli. Il dibattito, il confronto delle opinioni è l’arena nella quale i Gemelli scaricano più spesso la loro aggressività, accendendosi di una verve polemica e critica che negli altri ambiti della loro vita resta in secondo piano, sovrastata da un atteggiamento generale che li porta a vivere in modalità leggera e scansa-problemi.

Come il Cancro non cessa mai di essere bambino, i Gemelli non smettono mai di essere adolescenti. Spesso conservano legami strettissimi con ciò che hanno vissuto in quel periodo e sono in grado di generare attorno a loro anche da adulti un’atmosfera da compagni di scuola, goliardica, spensierata, ironica. La simpatia e la comicità sono tra le qualità più apprezzate del segno, i Gemelli hanno una predisposizione genuina al buonumore e alla sdrammatizzazione che li rende spesso i componenti più popolari di una comitiva, gli amici più ricercati, quelli che salvano la serata e che, se mancano, si fanno sentire.

La comicità, spesso sarcastica, a volte “cattivella” e politicamente scorretta, è anche il modo che hanno escogitato per proteggersi dalla potenza delle emozioni più profonde, di fronte alle quali si sentono destabilizzati, esposti, come privati del loro guscio naturale. I sentimenti sono un terreno vischioso dal quale tendono a ritrarsi, preferendo la scorciatoia dell’irriverenza. Ridere del solenne, dissacrando tutto ciò che commuove la maggior parte della gente, è uno dei talenti più autentici del segno, oltre che un’eccellente tecnica di difesa dal coinvolgimento emotivo.

La disinvoltura sociale dei Gemelli è paragonabile a quella della Bilancia, altro segno di aria, sebbene i fini siano profondamente diversi. Per la Bilancia è fondamentale stare bene, nutrendo il suo spirito attraverso i piaceri dell’arte, della bellezza, della cultura e perseguendo un’ideale di armonia tra gli uomini, il benessere della sua cerchia di prescelti. I Gemelli lavorano per loro stessi, con l’obiettivo di crescere socialmente, di acquisire uno status più elevato, di migliorare la loro posizione, anche agli occhi degli altri. C’è la necessità di essere riconosciuti nel proprio valore, di fare un passo avanti, più spesso in alto nella scala sociale. Per questo non sono troppo selettivi nelle amicizie, perché tutti possono insegnare qualcosa e tutti possono tornare utili alla loro causa.

E qui arriviamo alla grande ombra del segno. Più che la tanto citata superficialità del segno, che certo si fa sentire nei rapporti sentimentali, l’ombra del segno risiede nella labilità dell’identità. Come l’adolescente che Mercurio simboleggia, i Gemelli non sanno ancora chi sono e trascorrono tutta la vita a scoprirlo. Il loro eclettismo è figlio dell’insicurezza e fratello della moltitudine che sentono dentro e alla quale faticano a porre un freno. La duttilità e la trasformabilità è una caratteristica di tutti i segni mobili (Vergine, Sagittario e Pesci), ma nel caso dei Gemelli questa ricerca dell’identità è strutturale, essenziale ed è il cuore delle loro possibili sofferenze. È questo che li spinge a gettarsi sempre in nuove esperienze e ad avvicinarsi a tante persone, privilegiando quelle che ritengono più avanti di loro nel processo di maturazione, per carpirne i segreti, assorbirne i modelli, impararne i movimenti. Ed è questa stessa attitudine che li rende a volte vittima di uno dei più insidiosi dei sentimenti: l’invidia. I Gemelli sono costantemente di fronte a un abisso che è l’abisso dell’identità e dell’Io, di fronte al quale, invece di buttarsi e abbracciare l’ombra, come farebbe uno Scorpione, un Pesci, un Sagittario, preferiscono distogliere lo sguardo, cambiare direzione, svolazzare via.

Tuttavia la loro leggerezza è un dono tanto ambivalente quanto necessario nell’equilibrio dello zodiaco, la risata liberatoria dell’universo di fronte alla complessità della vita di cui tutti, in qualche misura, abbiamo bisogno.


la shopper astrologica del segno dei Gemelli

il cuscino astrologico del segno dei Gemelli


contattami