Il Progetto del Sole

Forse perché ho le nebbie di Nettuno così vicine all’ascendente o forse perché il segno del mio Sole e quello dell’ascendente viaggiano così quadrati tra loro, ho sempre fatto una gran fatica a focalizzare la mia occupazione. Da ragazzina, immaginavo per me due mestieri: scrittrice di giorno, ballerina di notte. Non so quando pensassi di dormire o di lavarmi i capelli. Anche da adolescente, quando mi stava apparendo sempre più chiaro che avrei fatto una magra vita a vivere solo di libri e sospiri, a un certo punto ipotizzai, di nuovo, una occupazione diurna produttiva e una vita speculativa notturna, inutile ai fini ISEE, di scrittura e letteratura. La professoressa a cui confidai questa velleità mi rispose che tutti quanti, alla fine, devono rifarsi il letto, gettandomi in faccia la puzzolente verità di una quotidianità che preme sulle nostre vite, assottigliando senza pietà il tempo a disposizione. E tutto questo avveniva quando ancora non avevo due bambini!

A riflettere bene, posso dire che lo slancio decisivo verso uno studio più profondo e più maturo dell’astrologia lo ebbi proprio mossa da questo dilemma, spinta dalla curiosità di scoprire quale fosse la mia strada secondo le stelle e come direzionare le mie inclinazioni. Il Progetto del Sole, così lo chiamano, è la cosa che stavo cercando nelle stelle. Quella particolare miscela di spinte, interessi e talenti che dovrebbe potrebbe fare la realizzazione della persona, il suo sentirsi in pace e a posto con l’universo.

Il Progetto del Sole è impresso nel segno, certamente (non si prescinde mai dal proprio Sole che è un po’ come dire che chi nasce tondo non può morire quadrato) ed è vivificato dall’ascendente, che è il segno che sorge all’orizzonte alla nascita. Ma molti astrologi ritengono che sia la Casa in cui cade il Sole l’indicazione più importante.

Se guardiamo il cerchio del tema natale, vedremo 12 spicchi, ognuno con un numero: quelle sono le Case.
12 spicchi = 12 case = 12 segni.

Ogni Casa è un argomento della vita, un settore esperienziale dell’esistenza. Siccome l’astrologia è uno schema perfetto (e qui, sì, tutta la Vergine che è in me gongola felice), nei loro significati le Case seguono l’ordine dei segni zodiacali, in un gioco di rispecchiamenti che vede la Casa raccogliere i tratti più significativi del segno corrispondente. La prima Casa raccoglie in sé i valori del primo segno zodiacale, l’Ariete. La seconda Casa raccoglie in sé i valori del secondo segno zodiacale, il Toro. E via dicendo fino alla Dodicesima Casa.

La Casa in cui troviamo il Sole è per la persona la Casa più importante. In quello specifico ambito della vita, la persona sarà chiamata a esprimersi più intensamente. È quell’argomento che proprio non puoi trascurare e la cui cura ti regalerà le soddisfazioni più profonde e più significative. Lì dove splende il tuo Sole c’è il tuo progetto da realizzare, con le modalità e lo stile tipici del tuo segno solare e un occhio all’orizzonte spalancato dall’ascendente (la miscela zodiacale in ognuno di noi è ricca, signori).

E quindi:

Casa prima = Ariete

L’accento è sul sé e sulla realizzazione del suo essere come singolo. Se il Sole si trova in questa Casa, avremo personalità spiccate, molto concentrate su loro stesse, impegnate a realizzare e sentire sé stesse. Per queste persone sarà importante vivere a modo loro e spiccare nel loro ambiente, primeggiando se possibile. Faranno una certa fatica a dare spazio agli altri.
(È la posizione che ha il Sole dei miei due figli, che probabilmente si taglieranno reciprocamente la gola nel sonno da adolescenti.)

In una parola, essere.

Casa seconda = Toro

Se il Sole cade in seconda Casa, l’accento è sull’ambiente materiale, i beni e gli averi della persona. Il concetto di territorio e di confine è molto forte nella persona, così come quello di “clan” ristretto e selezionato. La persona sarà orientata a costruire, realizzare, consolidare una base stabile per sé e per la sua famiglia. Case, terreni, gioielli, preziosi da difendere e da valorizzare.

In una parola, consolidare.

Casa terza = Gemelli

L’accento è sull’ambiente sociale circostante, inteso come famiglia orizzontale, quartiere, città. Se il Sole si trova qui, la persona è chiamata ad espandersi in questo contesto, a intessere relazioni intense con i suoi pari e a tracciare un percorso significativo nel gruppo in cui cresce. Le amicizie, le reti di relazioni e le comunità che incrocerà saranno importantissime per l’equilibrio e la realizzazione della persona.

In una parola, conoscere.

Casa quarta = Cancro

L’accento è sulla famiglia e sulla casa, il nucleo stabile e caldo dell’esistenza. Famiglia intesa come famiglia d’origine, nella quale si saranno vissute le esperienze più significative, e famiglia da costruire, da creare, alla quale destinare le energie più importanti della vita. Se il Sole si trova in quarta Casa, la famiglia sarà sempre centrale nella vita della persona e le relazioni con i suoi componenti saranno primarie nel definire le sue priorità e la sua personalità.

In una parola, custodire.

Casa quinta = Leone

L’accento è sul fare, sul realizzare, sul portare alla luce. È una Casa sfavillante, intensissima, in cui tutte le forme di creatività vitale sono benedette. Dall’arte alla sessualità, fino alla generazione di figli… se il Sole si trova in questa Casa, la persona sente un’irrinunciabile spinta ad esprimersi e proverà grande piacere nel portare fuori i propri talenti e nel concretizzare le sue idee e i suoi desideri.

In una parola, esprimere.

Casa sesta = Vergine

Questa è la Casa del quotidiano scorrere, della routine domestica e lavorativa. È una Casa in cui si ha cura del tempo, del corpo e del lavoro di ogni giorno. Se il Sole cade in questa Casa, la persona dovrà ricercare per sé stabilità e integrazione, ritagliandosi un ruolo sicuro e ben definito nell’ambiente. Sarà portata a lavorare molto, sia dentro che fuori la casa, e a trattare con responsabilità ed efficienza a tutte le attività della vita.

In una parola, organizzare.

Casa settima = Bilancia

Questa è la Casa delle relazioni, del matrimonio e delle imprese, intese come associazioni tra persone. Se il Sole si trova qui, l’incontro con l’altro e lo stabilirsi di un’armonia sarà la principale inclinazione della persona. La persona dovrà ricercare per sé condivisione, affettività e scambio di idee, cercando l’equilibrio in una relazione a lunga scadenza, più frequentemente amorosa, ma anche tra soci in affari.

In una parola, essere in armonia.

Casa ottava = Scorpione

L’accento è sulle passioni e i tormenti, in senso drammatico e in perfetto stile scorpionico. La Casa porta con sé una spinta costante alla rinascita e alla trasformazione, spesso incarnate nelle eredità di un passato da superare. Se il Sole cade in questa Casa la persona sarà portata a ricercare costanti prove della sua forza e della sua capacità di vincere ogni sfida, in un contesto che gli offra costanti stimoli a crescere e a cambiare.

In una parola, superare.

Casa nona = Sagittario

L’accento è sul lontano, su ciò che c’è ancora da conoscere, sul viaggio alla ricerca di senso. È una Casa dinamica, di fuoco, affamata di spazi e di luoghi nuovi, che spinge la persona a porsi sempre nuovi obiettivi. Se il Sole cade in questa Casa la persona avrà bisogno di sperimentare cose diverse nella vita, usando lo studio come strumento di conoscenza e il corpo per canalizzare questa inquietudine nell’attività fisica e nella natura.

In una parola, esplorare.

Casa decima = Capricorno

L’accento è sulla realizzazione pubblica e professionale. Se il Sole si trova in questa Casa, la persona avrà bisogno di realizzare un progetto concreto, in autonomia, elevandosi con le sue sole forze e dando vita a qualcosa di grande, tangibile e concreto. È la Casa di chi ha grandi carriere, grandi successi, grandi ambizioni. O più semplicemente di chi mette al centro del proprio progetto di vita i valori dell’autonomia e dell’indipendenza, anche in senso economico.

In una parola, realizzare.

Casa undicesima = Acquario

L’accento è sui valori dell’amicizia e della fratellanza, in senso universale. Se il Sole è in questa Casa, la persona sarà portata a stringere rapporti d’amicizia significativi e importanti per la vita, e sarà coinvolta in interessi alti, che travalicano la semplice quotidianità, per esempio in cause umanitarie o tematiche di ampio respiro. È una Casa d’aria, dove albergano idee e ideali.

In una parola, condividere.

Casa dodicesima = Pesci

L’accento è sull’altrove, sull’aldilà, sul senso profondo dell’esistenza. Se il Sole si trova in un questa Casa, la persona rifugge l’integrazione e le regole. Non si troverà molto a suo agio nelle strette maglie del sistema socio-economico ma cercherà una via di fuga, un percorso alternativo, una forma personale e libera di vita, in linea con la sua sensibilità portata alla spiritualità, alla vita solitaria e al soccorso del prossimo.

In una parola, evadere.

2 commenti

I commenti sono chiusi.