5 idee regalo per il segno dell’Ariete

Cosa regalare a Natale alla tua persona dell’Ariete

1. La prima idea regalo per la tua Ariete è un videocorso di Yoga, la aiuterà a conquistare ciò che è più difficile per lei: la calma! Anche se adori il suo temperamento vulcanico e impulsivo, da buona amica sai che le farebbe bene imparare a non arrabbiarsi così tanto e a indirizzare meglio le eccezionali energie di cui è dotata.

2. Un’altra idea regalo per l’Ariete è la shopper astrologica della collezione #vorreimailmiosegnomeloimpedisce. Perché lei vorrebbe contare fino a 10, ma è dell’Ariete. Conosco ragazze Ariete che portano in giro questa shopper con orgoglio, come un avvertimento al mondo che dice che loro, No, non sono pazienti né riflessive ed è meglio che si sappia subito.

3. Un regalo speciale per la tua Ariete può essere un bracciale con incisione personalizzata realizzato da @lelelele.incisioni, un accessorio unico come la sua personalità, che le permetterà di portare sempre con sé le parole in cui crede. Mantra, frasi motivazionali o anche semplici messaggi con cui ricordare a sé stessa che straordinaria forza della natura sia.

4. Un’idea insolita è quella di un braciere da esterno, perché tu sai quanto la tua Ariete ami giocare con il fuoco (in tutti i sensi) e quanto la vista della fiamma la incanti e la riconnetta al suo elemento zodiacale.

5. Essendo la tua amica Ariete una tipa istintiva e passionale, è facile che non si fermi tanto spesso a riflettere. Sarà quindi felice di leggere il segreto dell’affinità astrologica che vi lega. Il regalo zodiacale per lei è l’affinità astrologica tra voi, che racconta le intese naturali, gli argomenti caldi e le cose che è meglio lasciar perdere nella vostra relazione.


Sfoglia per scoprire le idee regalo per il segno dell’Ariete


ariete

Ed eccoci all’Ariete, il punto di partenza, l’inizio di ogni cosa. Segno di fuoco, cardinale, anzi segno cardinale per eccellenza perché dà il via a tutta la ruota zodiacale, l’Ariete rappresenta la scintilla, l’atto di forza della gemma che buca la zolla e tira fuori la testa dal lungo letargo invernale. Un atto avventato, senza ponderazione e senza strategia, ma straordinariamente coraggioso e in grado di generare in un solo momento uno scenario completamento nuovo da abitare. Ci vuole Marte, signore del segno, per cominciare tutto. Ci vuole un atto di protagonismo istintivo e assertivo per cominciare la vita.

Energeticamente, questo è il punto in cui si concentra la vitalità più intensa dello zodiaco, l’esplosione della primavera dà forma a una personalità altrettanto vitale, diretta, completamente proiettata verso l’esterno. Iniziativa, passione, competizione, velocità, sono le parole chiave di un segno che vede nell’azione affermativa la sua ragione di essere.

Al solito, per comprendere nel profondo un segno mi piace guardare al suo opposto, in questo caso la Bilancia. Dove lì troviamo ricerca di equilibrio, qui c’è desiderio di vittoria. Lì la stabilità qui il movimento. Nella Bilancia la speculazione, nell’Ariete l’azione. Lì incontriamo l’Altro, qui trionfa I’io. Lì c’è Atene, qui Sparta. Lì regna Venere, qui Marte. Il Marte arietino non è però lo stesso Marte che troviamo nell’altro segno dominato dal pianeta, ossia lo Scorpione. È il Marte che attacca di testa, con la spada e l’armatura, un Marte da prima linea, che si fa subito riconoscere come tale e che infatti sottende anche al mondo della competizione sportiva, che altro non è che una forma socialmente accettata di lotta per la vittoria. Il Marte scorpionico è invece un Marte “plutonizzato”, che sceglie un terreno di battaglia ben più insidioso, quello del conflitto psicologico ed emozionale, focalizzando la sua volontà di dominio su una dimensione più profonda.

In ogni caso, l’Ariete vuole vincere. E vuole farlo adesso. Il suo è un ritmo energetico superiore alla maggioranza degli altri segni, la lentezza lo esaspera, la debolezza lo irrita, i sentimentalismi lo annoiano. Il desiderio di protagonismo lo porta a lanciare continui guanti di sfida, al mondo e a sé stesso, nell’assoluta necessità di scaricare all’esterno la ribollente energia di cui è dotato. Intrappolata al suo interno, essa può dare luogo a corti circuiti esplosivi che incendiano la persona per poi lasciarla svuotata e – temporaneamente – priva di risorse. I famosi colpi di testa arietini altro non sono che il venire meno del controllo delle proprie emozioni, che irrompono senza argini sulla sua scena interiore, come una materia incandescente che non si conosce troppo bene né tanto meno si riesce a canalizzare.

L’Ariete è un Leone ancora giovane, un eroe senza paura ma anche senza esperienza, il più valoroso tra i guerrieri, senza il quale è impossibile vincere la battaglia, battaglia che è guidata però da un comandante che non può ancora essere lui. Spesso, nella relazione affettiva, l’Ariete mette la sua straordinaria forza al servizio di un partner più solido e più strutturato, che ne orienta l’energia e metaforicamente va a rappresentare il bene più alto a cui votare le sue battaglie. Se gli altri valori lo sostengono, nei sentimenti potrà essere quindi leale, protettivo, devoto, pronto a qualsiasi sforzo per difendere la sua donna o la sua famiglia, che diventano il vessillo d’oro inciso sul suo scudo di guerriero e in fondo al suo cuore di puro.


L’interpretazione del tema natale per l’Ariete

L’Ariete non è un segno molto introspettivo, nella sua natura l’azione vince sulla riflessione.
Per questo l’interpretazione del tema natale può essere una vera e propria rivelazione per una persona nata sotto questo segno. Potrà trovare nuovi punti di vista su di sè, risposte a domande che non sapeva di volersi porre, consapevolezze che lo rendono più forte e più stabile.
E poi, per un segno così protagonista, leggere un racconto personalizzato che parla di lui e di lui soltanto, è il massimo.


Leggi altri articoli dedicati all’Ariete

5 idee regalo per il segno dell’Ariete

Cosa regalare a Natale alla tua persona dell’Ariete? Hai mai pensato a un corso di yoga? O a una shopper astrologica dedicata alla sua incredibile impazienza? Leggi tutte le idee regalo raccolte in questo articolo.

cose che non puoi chiedere al fuoco

Non puoi dire al Fuoco Fermati. Non puoi dire Rallenta né Ascolta. Non puoi dire Rinuncia né Sospira.
Non puoi dire Seguimi né Aspettami. Piuttosto, fatti prendere tu dalla sua energia. Fatti illuminare tu, dalla sua fiamma


Iscriviti alla newsletter

Arriva una volta al mese con approfondimenti sul segno del mese e ispirazioni astrologiche

Elaborazione in corso…
Fatto! Ti sei iscritta a Mercuria, la mia newsletter.

cose che non puoi chiedere al fuoco

Non puoi dire al fuoco Fermati. Non puoi dire Rallenta né Ascolta. Non puoi dire Rinuncia né Sospira. Non puoi dire Seguimi né Aspettami.
Piuttosto, fatti prendere tu dalla sua energia. Fatti illuminare tu, dalla sua fiamma. Fuoco è forza e movimento. Fuoco è azione e affermazione. Fuoco è fuori, maschio e potere. Fuoco è slancio. Fuoco è lotta, conflitto, vittoria. Fuoco è palpito. Fuoco è adesso.

Questa straordinaria energia si esprime in tre modi diversi nei tre segni di fuoco dello zodiaco: Ariete, Leone e Sagittario. Ognuno di loro incarna una diversa sfumatura dell’elemento che li rende simili nella loro matrice energetica ma molto differenti tra loro. Se, per esempio, è facile coinvolgere Ariete e Sagittario in una domenica sportiva all’aperto, sarà difficile smuovere il pigro Leone dal comfort della sua reggia. Così come sarà difficile tirare dentro l’Ariete a una conferenza su filosofia e potere.

Tutti e tre condividono però questo slancio vitale all’azione, questa insopprimibile energia che brucia, appunto, e che deve essere consumata, scaricata, espulsa fuori da sé senza troppo pensare. C’è in tutti questi segni un forte richiamo all’oggi, al fare per urgenza piuttosto che per pianificazione, per impellere della vita e del desiderio.

I tre segni incarnano tre aspetti del Fuoco, in analogia con il loro essere segni cardinali, fissi e mobili.

Un segno si dice cardinale quando dà inizio a una stagione e mai segno fu più cardinale dell’Ariete che dà il via a tutta la ruota zodiacale stessa. Ebbene il fuoco dell’Ariete è proprio la scintilla, lo scoccare primigenio del fuoco al suo primissimo avvio. È un fuoco esplosivo, che s’accende improvvisamente e senza aiuti esterni. Non ha garanzia di durata nel tempo, non sa quanta legna serve per sopravvivere alla notte ma sa rischiarare il cielo di una vampa potentissima e sfolgorante, coraggiosa e senza paura.

Tutt’altro fuoco quello del Leone, simbolicamente rappresentabile come un grande fuoco stabile e ben ossigenato, impossibile da fiaccare. Le fiamme danzano alte al vento ma questo non può spegnerle perché questo è un fuoco che ha fiducia nei propri mezzi e conosce il suo valore. È il fuoco forte dei falò sulla spiaggia, fatto per illuminare la notte e la vita, nel pieno dell’estate. Siamo nel cuore della stagione estiva, il tempo è stabile, il segno è fisso.

Mobile è il fuoco del segno successivo, il Sagittario, di una stagione, l’autunno, che sta per tramutarsi in inverno. La fiamma non è più ferma e invincibile. Al suo posto, braci roventi, il fuoco azzurro, che si estende nello spazio e resiste al tempo, cova sotto le ceneri, come se mai fosse pago di bruciare. In tutti i segni mobili, quale è il Sagittario, l’elemento si esprime in modo meno esplosivo, in questo caso il fuoco assume una valenza più “metafisica” andando a incontrare la vocazione spirituale che pure caratterizza il Sagittario, segno dell’avventura geografica ma anche della ricerca intellettuale. Questo è il fuoco che rischiara la ricerca di senso oltre che la strada, la fiaccola dell’esploratore.

Il cerchio zodiacale ci insegna ad ogni passo l’assoluta necessità di tutti gli elementi e la legittimità di ogni segno per l’equilibrio dell’universo stesso. Senza Fuoco, il cerchio zodiacale sarebbe privato dei fondamentali valori dell’iniziativa e del coraggio, della forza e della vitalità.

Non a caso, nella ruota zodiacale dopo un segno di fuoco c’è sempre un segno di Terra, a significare il bisogno di portare a compimento l’energia liberata, di portare sulla terra, appunto, le conquiste del fuoco, per costruire il passo successivo e mettere a frutto ciò che la vitalità del fuoco ha acceso (Ariete), reso grande (Leone) o scoperto (Sagittario).

Scopri come e quanto l’elemento Terra è attivo nel tuo cielo.

Leggi di più sui segni di Fuoco


Leone | tutto sul segno

In questa pagina puoi trovare diversi contenuti sul Leone, a partire da un video che racconta le caratteristiche di questo magnifico segno.. Il Leone è un segno di Fuoco, fisso, dominato dal Sole. E del Sole ha infatti tutta la fierezza, il calore, l’energia di chi sa muovere le stelle.

ariete

Ariete, segno di Fuoco cardinale. Energeticamente, questo è il punto in cui si concentra la vitalità più intensa dello zodiaco. Iniziativa, passione, competizione, velocità, sono le parole chiave di un segno che vede nell’azione affermativa la sua ragione di essere.

sagittario

Il Sagittario è una grande energia di Fuoco che è insieme pensiero e movimento, ricerca e avventura. In questa spinta continua di lancio e raccolta, in questo sguardo proteso oltre il quotidiano, in questo movimento istintivo e naturale è la chiave e la bellezza del segno.

Iscriviti alla newsletter

Arriva una volta al mese con approfondimenti sul segno del mese e ispirazioni astrologiche

Elaborazione in corso…
Fatto! Ti sei iscritta a Mercuria, la mia newsletter.