articoli di astrologia

le Case astrologiche

Introduzione sul significato nel tema natale

Le Case astrologiche rappresentano in un tema natale gli argomenti fondamentali della vita, gli ambiti esistenziali comuni a tutti noi, come la famiglia, il lavoro, gli studi, le relazioni. Le Case sono raffigurate nel tema natale come 12 spicchi, 12 fette della grande torta della vita. Nei loro significati simbolici, seguono l’ordine dei 12 segni zodiacali, in un gioco di rispecchiamenti che vede la Casa raccogliere i tratti più significativi del segno corrispondente.

La prima Casa raccoglie in sé i valori del primo segno zodiacale, l’Ariete. La seconda Casa raccoglie in sé i valori del secondo segno zodiacale, il Toro. E via dicendo fino alla Dodicesima Casa, legata ai Pesci. Nella prima Casa, quindi, ci sarà accento sull’io, protagonismo, voglia di affermarsi e vitalità. Nella seconda Casa incontreremo la concretezza dei beni materiali cari al Toro, nella terza Casa il mondo sociale dei Gemelli, nella quarta Casa il mondo della casa e della famiglia del Cancro.

Quando un pianeta si trova in una Casa, la sua energia si esprime nel settore della vita che la Casa rappresenta. Lì e non altrove, noi incontreremo il pianeta. Se, semplificando un poco, ho Marte in settima Casa significherà che il mio desiderio di affermazione si manifesterà nell’incontro con l’altro e nella relazione a due. Se il mio Marte è in quarta Casa, allora sarà la famiglia d’origine il settore investito dalla carica marziana.

Non dimentichiamo poi che ogni Casa, oltre alla corrispondenza simbolica che abbiamo citato prima (Ariete=prima Casa), cade in ogni tema natale sotto un segno specifico (ad esempio la mia prima Casa è in Sagittario), un ulteriore elemento che contribuisce a definire come ci comporteremo in quello specifico settore della nostra vita.

In alcuni temi natali, molti pianeti si affollano in una Casa. Significa che quell’ambito sarà particolarmente significativo per la persona, generando dinamiche più o meno facili da gestire a seconda degli aspetti che i pianeti presenti nella Casa formeranno con gli altri pianeti collocati nelle altre Case.

I grandi temi della vita

Nei loro aspetti, ossia nei rapporti tra loro, le case ripropongono la conflittualità dei grandi temi della nostra vita. Il conflitto integrazione/emarginazione, per esempio, rappresentato sull’asse Casa sesta/Casa dodicesima oppure quello tra indipendenza e legame familiare, rinvenibile sull’asse Casa quarta/Casa decima. Queste opposizioni sono presenti strutturalmente in tutti i cerchi zodiacali (la quarta Casa è sempre opposta alla decima in ogni cerchio) ma in un tema natale esse possono essere vivificate dalla presenza di pianeti, che vanno ad “accendere” quell’argomento della nostra vita, oppure restare neutrali, in assenza di pianeti o di aspetti significativi.

Dal mio punto di vista, le Case sono il vero scrigno del sapere astrologico. Conoscerle e comprenderne gli aspetti significa decodificare il messaggio scritto nel nostro tema natale e fare un passo in avanti nella consapevolezza delle risorse a nostra disposizione e di ciò che possiamo fare per raggiungere la realizzazione interiore.

Questo è il senso dell’interpretazione del tema natale, e ciò che mi fa credere ogni giorno di più che guardare il cielo è guardarsi dentro.


Iscriviti alla newsletter

Ricevi approfondimenti sul segno del mese e sul tema natale
e promozioni sui servizi astrologici

Elaborazione in corso…
Fatto! Ti sei iscritta a Mercuria, la mia newsletter.
articoli di astrologia

sagittario

Il Sagittario è una grande energia di Fuoco che è insieme pensiero e movimento, ricerca e avventura. In questa spinta continua di lancio e raccolta, in questo sguardo proteso oltre il quotidiano, in questo movimento istintivo e naturale è la chiave e la bellezza del segno.

Il Sagittario è il segno del Lontano. È un cavallo che corre al galoppo, lanciato verso l’orizzonte, a scoprire nuove terre. Vento in faccia, criniera libera, passo forte e sicuro. È una freccia che viaggia veloce, scagliata da un busto d’uomo che prima immagina, poi desidera e raggiunge. E torna a scagliare una nuova freccia ancora più lontano, spostando la frontiera di un miglio ancora. Viaggiare è tutto e la vita è un viaggio. E più lontano è, meglio è. Un viaggio lontanissimo, anche scomodo, anche difficile, perfino pericoloso, purché esotico, purché imprevedibile, purché inesplorato. Per poi tornare e raccontare, tornare e insegnare, tornare e ripartire.

Il Sagittario è una grande energia di Fuoco che è insieme pensiero e movimento, ricerca e avventura. In questa spinta continua di lancio e raccolta, in questo sguardo proteso oltre il quotidiano, in questo movimento istintivo e naturale è la chiave e la bellezza del segno. Un segno detto doppio proprio dal suo simbolo, il centauro mezzo uomo e mezzo cavallo che così bene rappresenta i due aspetti del segno, che sono poi le spinte dei due pianeti domiciliati in lui: Giove e Nettuno.

Giove esprime energie di scoperta e di abbondanza, di espansione e di ottimismo, Giove è gioviale, appunto 🙂 fa festa, fa amicizia, fa rumore. Giove mangia, beve, fa l’amore. Giove crede di poter fare tutto e di saperne una più degli altri. Per questo tende a comandare, talvolta, a sentirsi maestro spirituale del clan, ma sempre bonariamente, alla luce del sole e soprattutto senza malvagità.

Nettuno immagina. È lui che ha visto di là dall’orizzonte quella cosa che lo interessa, che lo ha mosso, che gli ha acceso una visione. Nettuno ha pre-visto, ha vagheggiato, ha desiderato, ha intuito. Perché lui vuole saperne di più, non si ferma alla visione attuale, piccola delle cose, vuole un sapere maggiore, una conoscenza più alta e più altra.
Non sa bene cosa ci farà, neanche Giove lo sa. Il Sagittario non sa amministrare ciò che conquista, ci penserà il Capricorno che viene subito dopo a fare tesoretto. Il Sagittario non può fermarsi a fare i conti perché c’è già un’altra frontiera da superare, un altro spazio da conoscere, c’è da spingersi oltre, spostando la testa nomade in un altro territorio. Il mondo è così grande, le lingue straniere così affascinanti, gli studi superiori così nutrienti…

Ecco che il Sagittario si entusiasma e siccome crede con tutto sé stesso in quello che fa, comincia a predicare. Parla, parla e riparla, con fervore da missionario, con abbondanza di dettagli, fino a sfiancare anche i più pazienti ascoltatori.

Il Sagittario non ha paura del domani, ha fiducia, sa che andrà tutto bene. È incosciente, anche ingenuo, non sa cogliere le insidie nelle situazioni, non sa dosare le energie e i passi. Siccome è fuori dal buio labirinto scorpionico, non è astuto nè stratega, non sa preparare la prossima mossa, non controlla le situazioni perché non controlla per primo sé stesso. Lui va d’istinto, di slancio e diretto. E se sbaglia, riproverà.

Lasciamoci con le parole di Marco Pesatori, che nel suo fondamentale “Segni – simboli e caratteri dei dodici tipi zodiacali”, dice che “i perni attorno a cui ruota questo carattere sono il movimento verso ciò che è lontano, l’energia solare e fiduciosa, il credere nell’idea e nel grande progetto.”


L’interpretazione del tema natale per il segno del Sagittario

Il Sagittario è spesso un pensatore e i nativi del segno persone che fanno della ricerca di senso e di motivazione una delle loro spinte vitali. L’interpretazione del tema natale può aiutare un Sagittario a trovare le risposte che sta cercando e a direzionare l’irrequietezza esistenziale che spesso li accompagna.


Leggi altri contenuti sul Sagittario

cose che non puoi chiedere al fuoco

Non puoi dire al Fuoco Fermati. Non puoi dire Rallenta né Ascolta. Non puoi dire Rinuncia né Sospira.
Non puoi dire Seguimi né Aspettami. Piuttosto, fatti prendere tu dalla sua energia. Fatti illuminare tu, dalla sua fiamma


Iscriviti alla newsletter

Ricevi approfondimenti sul segno del mese e sul tema natale
e promozioni sui servizi astrologici

Elaborazione in corso…
Fatto! Ti sei iscritta a Mercuria, la mia newsletter.